Vittoria, ma la classifica non cambia

di Mimma Caligaris da il Piccolo.net del 22/04/2018

Serviva la vittoria e servivano i cinque punti per restare in scia e continuare a sperare. Monferrato Rugby centra il doppio obiettivo, 34-22, cinque mete segnate e tre subite in una partita che spettacolare non è e la franchigia, che ha la giusta determinazione, finisce, però, per fare il compitino anche per merito di un avversario ben schierato e aggressivo, che ‘morde’ su tutti i punti d’incontro. Stratosferico, e determinante, Roberto Mandelli, che trascina la squadra, con tre mete che, soprattutto nella prima frazione permettono di replicare alla formazione lombarda.

La prima segnatura al 6′, trasformata da Tescaro. Milano pareggia al 10′ e poco dopo passa a condurre con un piazzato. Mandelli riporta avanti i suoi al 23′ (12-10), ma Milano sorpassa di nuovo con una meta trasformata. Lo sprint è dei padroni di casa, Ameglio con tarsformazione di Tescaro per il 19-17 con cui si chiude il primo tempo. Al 6′ della ripresa Mandelli firma 24/17 in meta e il calcio di Perissinotto permette di allungare, 27-17. Ma Milano setgna ancora, si avvicina e fa tremare i leoni, 27/22. Però il verdetto finale è deciso da una meta tecnica, alla mezzora, con una super mischia e trsformazione per il definitivo 34-22.

“Dovevamo vincere, abbiamo vinto – insiste Mandelli – Abbiamo visto tutti che non è stata brella sul piano del gioco, ma anzi molto sofferta  – insiste Mandelli – Abbiamo centrato l’obiettivo e questo conta. Adesso ci aspetta una settimana dura per preparare il derby in casa di Biella”. Che è un punto sopra, perché la classifica non cambia: vincono i lanieri 43-13 a Piacenza, vince Cus Milano capolista, 63-24 con Sondrio. E Alghero, secondo,  fa altrettanto, 37-15 nel derby in casa di Capoterra

By | 2018-04-24T10:52:10+00:00 aprile 24th, 2018|News|0 Comments