Settebello di mete

da Il Piccolo.net di Lunedì 29 Gennaio 2018

“Oggi ho chiesto ai ragazzi di entrare determinati in campo, con lo sguardo alto. Per ricordare un amico, uno di noi, uno che non mollava mai. Dario Dolcino venerdì ha passato per l’ultima volta la palla”. E i giocatori del Monferrato Rugby hanno ascoltato la richiesta di Diego Baldovino, vice allenatore, uno che Dolcino, ex giocatore dell’Alessandria Rugby, lo conosceva bene: i leoni dominano la sfida con Lecco, 49-5, bonus per premiare un monologo nella prima giornata del girone di ritorno, in cui tutte le squadre di testa fanno bottino pieno: Alghero batte Sondrio, 48-24, Biella la spunta su Lumezzane, 30-15, e Cus Milano con Capoterra, 31-12. Per la franchigia monferrina due mete di En Naour, che proprio alla vigilia aveva messo in guardia sulle insidie anche delle gare più scontate e aveva chiesto un’altra prestazione perfetta. Come lui due volte a segno il sudafricano Heymans, sul successo anche le firme dell’allenatore -giocatore Mandelli, di Perissinotto e di Caramella. Tutte trasformate da Perissinotto, che realizza così un settebello. “Nel primo tempo il dominio nostro è stato schiacciante – aggiunge Baldovino – con una superiorità nettissima”. Nella ripresa girandola di cambi e, sul 35-0, un leggero rilassamento mentale, con meta degli ospiti. Nel finale, però, Monferrato di nuovo in cattedra, gioco da manuale con azioni sempre iniziate dalla propria linea di meta. Prima delle tre settimane di pausa per il ‘6 Nazioni’ Monferrato leader con 52 punti, davanti a Alghero con 48, Biella e Cus Milano con 47. Si riprenderà il 18 febbraio, contro Capoterra

By | 2018-02-07T10:00:06+00:00 gennaio 29th, 2018|News|0 Comments