Primato consolidato

da ALESSANDRIANEWS.IT del 12 novembre 2018

in B primato consolidato, in C2 si torna a sorridere

Con il Rugby Varese vittoria e bonus per i ragazzi di Mandelli che proseguono in maniera lanciata il cammino in Serie B. In C2 dopo un periodo di digiuno la franchigia monferrina è riuscita a portare a casa la vittoria 10-0

Vittoria del Monferrato Rugby sul Rugby Varese per 36-19 (19-7 alla fine del primo tempo), 6 mete a 3. Vittoria e bonus, per proseguire in maniera lanciata il cammino in Serie B: obiettivo centrato. La franchigia monferrina di mister Roberto Mandelli è scesa in campo ad Asti in formazione rimodulata in base agli infortuni: fuori Leva, la mediana è stata rivista con Zucconi n. 9 e Heymans n.10. Felice ritorno dall’infortunio al ginocchio di Mattia Caramella, schierato estremo, tra i migliori in campo. Esordio in B del giovane Dalmasso, in prestito dall’Under 18, con meta.


La cronaca 
Il match inizia con un minuto di silenzio in ricordo del giocatore della formazione old dei Barberans Tony Spiri. Meta al 5’ di Zucconi (5-0). Al 19’ meta dei varesini, trasformata (5-7). Intorno al 30’ giallo al numero cinque del Varese, ne approfitta il Monferrato: metà al 35’ di Raviola, trasformata Zucconi (12-7). È ancora assedio del Monferrato che costringe Varese a stare dentro i propri 22, con diversi falli ripetuti: i monferrini chiedono la mischia a 5 metri, Varese fa nuovamente fallo, e l’arbitro concede la meta tecnica per il 19-7. Nell’intervallo campio Minoletti-Romero. Riparte il Monferrato, ancora in superiorità numerica, ed è nuovamente meta del mattatore Raviola, trasformata dal solito Capitan Zucconi (26-7). Bravo il Varese a reagire, andando a segno al 10’, con meta trasformata per il 26-12. Lombardi nuovamente fallosi, con relativo giallo al n. 1. Coach Mandelli entra al posto di Cullhaj, Casarin per Farinetti, e Caramella rileva Raviola. Al 18’ è metà di Casarin per il 31-14. Al 31’ metà dell’ under Dalmasso, entrato per Hazizaj. Finale per Varese che va in meta al 39’ con il risultato finale che si assesta sul 36-19, mentre il Monferrato rimane in 13 per giallo a Kiptiu e Heymans.

“Obiettivo centrato, bonus incamerato. Riusciamo a fare giocate al top, ed errori grossolani. Diciannove punti subiti oggi sono molti, vista la nostra supremazia in touche e mischia” ha commentato Mandelli. Così invece il suo vice Diego Baldovino: “Abbiamo dovuto apportare ulteriori variazioni alla a pochi minuti dall’inizio. Diversi giocatori non erano al top, abbiamo rischiato Caramella, Minoletti e Cullhaj. Sono felice per i giovani Casarin, Dalmasso e per il metamen di oggi Raviola. Dobbiamo lavorare, ma soprattutto ricordarsi che questo sport è sacrificio. Ciao Tony, oggi abbiamo vinto anche per te!”.

Serie C2
In Serie C2 era in programma al “Ferrovieri” di Alessandria l’attesa sfida tra la Cadetta del Monferrato e il Cuspo. Partita combattuta e dopo un periodo di digiuno la franchigia monferrina è riuscita a portare a casa la vittoria 10-0. Formazione inedita per i Leoni, che per tutti gli 80 minuti hanno peccato di cinismo nelle fasi offensive. “Atteggiamento di livello invece in fase difensiva, con noi che siamo stati bravi a spegnere le offensive universitarie un paio di volte anche sulla linea di meta. L’umore è alto, ma abbiamo la consapevolezza che c’è ancora molto da lavorare e crescere” questo il commento finale di coach Marco Rossini.

By | 2018-11-13T14:50:16+00:00 novembre 13th, 2018|News|0 Comments